La Bandierina del Campanone

Bandierina-Campanone-ParticolareAl giorno d’oggi è molto semplice sapere che tempo farà nel pomeriggio, domani o nel fine settimana perché basta poco: la radio, la televisione o un click al computer, uno sguardo ad un tablet, o allo smartphone per sapere in tempo reale le previsioni del tempo complete di dati, statistiche, proiezioni, evoluzioni, ecc.; sono modi facili, comodi e quasi infallibili.
Ma vi siete mai soffermati a guardare il Campanone? Si proprio lui, la nostra Torre Civica di Bergamo.
Alzando gli occhi si può notare, nel punto più alto, una bandierina in ferro alloggiata in un’asola e appoggiata su un perno girevole che indica la direzione del vento.
Pochi sono i cittadini che ormai ci fanno caso ma, se pur un poco arrugginita, la bandierina è un prezioso contributo alla previsione meteorologia locale quando i vari servizi elettronici sono discordi sul futuro del tempo; succede spesso perché anche i meteo più sofisticati non sempre sono perfetti.
Osservandola si può vedere la direzione del vento, se sullo sfondo ci sono nuvole che si stanno raggruppando o allontanando, se il cielo al tramonto vira verso il rosso, ecc.; tutte osservazioni che abbinate ai dolori articolari della suocera, all’esperienza personale e al trasudamento di alcune pietre del Campanone stesso possono far decretare, in barba all’incertezza tecnologica, se domani ci sarà brutto o bel tempo. E il mattino dopo da sempre ragione al Campanone.
Forse è stata solo fortuna azzeccare la previsione ma riguardando la bandierina di ferro arrugginita ricordo con affetto il Colonnello Bernacca con le sue previsioni spesso in controtendenza con gli altri esperti ma statisticamente sempre più attendibili.
Il metereologo lo ripeteva spesso, anche in importanti convegni internazionali, che la meteorologia è l’arte di scrutare e interpretare i fatti del cielo; forse pure lui a Roma dava peso e attenzione ai dolori articolari degli amici più anziani e guardava con occhio attento la bandierina del suo “Campanone”.

Fotografie e articolo di Raffaele Scuri

LA BANDIERINA DEL CAMPANONE

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate su "Consenti cookie" per darvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se si continua a utilizzare questo sito Web senza modificare le impostazioni dei cookie o fai clic su "Accetto" acconsenti a questo.

Chiudi