I Casonsèi alla bergamasca

Casoncelli-CrudiI Casonsèi alla bergamasca, I casoncelli alla bergamasca compaiono quasi sempre tra le proposte dei ristoranti della città e della provincia di Bergamo, oltre naturalmente sulla tavola di casa.
La denominazione dialettale “casonsèi” è riferita alla forma dei calzoni ripieni, ma in questo caso in formato ridotto, che fanno parte della tradizione culinaria di molte regioni italiane.
Questo piatto viene spesso considerato come il fiore all’occhiello della tradizione alimentare riferita ai primi piatti bergamaschi: un appuntamento gastronomico da non lasciarsi sfuggire ogni qual volta ci si trovi a visitare il nostro suggestivo territorio.
E’ un primo piatto fatto di ravioli ripieni con una forma caratteristica a mezzaluna. Viene servito con burro fuso, salvia e pancetta. Il tutto spolverato con abbondante parmigiano.

Preparati con pasta fresca e ripieno di carne, i casoncelli sono senza dubbio il piatto tradizionale bergamasco più conosciuto e apprezzato, oltre alla polenta.
E’ un piatto estremamente povero e di facile preparazione, nato per utilizzare gli avanzi delle carni suine e bovine.
Poi, con il passare del tempo, il prodotto si è affinato e nell’800 i casoncelli hanno ottenuto gli onori della tavola, sia per la qualità della sfoglia che per quella del ripieno, arricchitosi rispetto alla ricetta tradizionale con l’aggiunta di amaretti, uva sultanina, pera e scorza di limone.
Nelle versioni più recenti il ripieno è arricchito con spezie come cannella e noce moscata, ma anche con patate ed erbette.
Abbinamento perfetto, per restare ai vini del territorio, con un Valcalepio rosso.
Buon appetito a tutti.

In una ciotola capiente mescolate farina, semola, uova, un pizzicori sale, acqua quanto basta ad ottenere un impasto omogeneo, quindi lasciate riposare per almeno un’ora.

Per preparare il ripieno: fate rosolare il macinato, quindi aggiungete la carne arrostita, l’aglio, il prezzemolo e fate insaporire. Unite il tutto in una ciotola insieme a grana, pangrattato, uova, uvetta tritata, pepe e sale.
Mescolate il tutto in modo da ottenere una consistenza non troppo asciutta, se necessita ammorbidite con brodo o acqua.
Stendete la sfoglia, ritagliate dei dischi di circa 7 cm, usando un normale bicchiere come stampo (va benissimo!), al centro del disco ottenuto mettete un cucchiaio di ripieno, richiudetelo a metà e schiacciate i lembi con le dita.
Cuocete i casoncelli in abbondante acqua salata.
Per condimento utilizzate burro fuso insaporito con foglie di salvia e pancetta.
Una volta versato sui casoncelli, cospargete il piatto con un buon cucchiaio di Parmigiano.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Pasta
• 350 gr di farina “00″
• 150 gr di semola di grano duro
• 2 uova.
• Acqua q.b.
 
Ripieno
• 100 gr di pane grattugiato;
• 1 uovo;
• 70 gr di grana grattugiato.
• 100 gr di macinato per salame.
• 200 gr di carne bovina arrostita.
• 10 gr di uva sultanina.
• Aglio e prezzemolo q.b.
 
Condimento
• 100 gr di burro;
• Alcune foglie di salvia.
• 100 gr di pancetta.
• 200 gr di grana grattugiato.

 

Consigli per i Centocolpiani, dove comprare o comodamente seduti al ristorante degustare i “Casonséi”

In Bergamo Alta:

dal mitico  Angelo e da sua figlia Elena della GASTRONOMIA MANGILI

 

Casoncelli-Piatto

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate su "Consenti cookie" per darvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Se si continua a utilizzare questo sito Web senza modificare le impostazioni dei cookie o fai clic su "Accetto" acconsenti a questo.

Chiudi